Realizzare prodotti legati emozionalmente e territorialmente alle nostre tradizioni che avessero però il respiro delle diverse realtà che entrano in contatto con Civita: questo era il nostro sogno, questo è il nostro ponte.
Un “ponte-ricordo” tra Civita e il resto del mondo. Un ponte scaldato dalla voglia di accogliere i visitatori lasciando il pretesto di un ricordo olfattivo per tornare, prima o poi.
Vi sembriamo troppo idealisti e nostalgici per avere circa 70 anni in tre? Lo siamo, perché Civita scatena la sensazione di tornare indietro nel tempo. Ma noi sprizziamo gioia ed energia e siamo anche proiettati verso il futuro. Per questo ci siamo appassionati al progetto Acqua di Civita che sta diventando oggetto di studio perché dimostra che si può oggi inventare un lavoro e realizzare un ponte tra lo studio e la valorizzazione concreta del territorio in cui viviamo.

Il valore del territorio

Valorizzazione del territorio che sgorga dai nostri ricordi e dalle emozioni sinestetiche che trovano solidità nelle linee che proponiamo. E come tatto e olfatto sono appagati dai prodotti che potete trovare qui, così ci auguriamo possiate avere anche memoria di alcune emozioni che vi suggeriamo di vivere a Civita: il primo impatto – meglio se la mattina presto – quando la luce è tersa, lo sguardo spazia in profondità verso i calanchi e i boschi, il vento si placa appena si varca la porta del borgo e resta solo il rintocco delle campane. Atmosfera di charme, come la nostra omonima fragranza, Charme, verde, fresca, elegante, pura, dolce.
Il pomeriggio è il momento delle follie fotografiche, come Folie, per i colori splendenti, caldi, energici, mutevoli, sospesi come appare Civita al momento del tramonto, quando la parte più tufacea su cui poggia il borgo, emerge come su una nuvola d’oro che tiene sospeso il nido di case sopra lo spazio circostante.
Misteriosa e suggestiva, infine, è Civita vissuta la notte, dove profumi intensi e aromatici come Fraiche Florale colpiscono nel blu profondo che rende indistinguibili i contorni delle mura.

David Petretti

Civita di Bagnoregio è un posto unico, non esiste per noi luogo migliore dove creare un profumo. Perché il profumo è suggestione.

Il profumo è sogno e realtà.
Il profumo è emozione che torna percependo sulla pelle la sensazione del luogo dove l’abbiamo vissuta.

Un luogo magico.
Un luogo da ricordare.

Back to Top